Morti in corsia, 30 anni a Taroni

Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno, è stata condannata dal Tribunale di Busto Arsizio a 30 anni in abbreviato per gli omicidi del marito Massimo Guerra e la madre, Maria Rita Clerici, di cui era accusata in concorso con l'amante e medico Leonardo Cazzaniga. Lo stesso Cazzaniga è stato rinviato a giudizio dal gip per nove morti in corsia e per l'omicidio, in concorso con Laura Taroni, del marito e della madre della donna. Il medico è stato anche rinviato a giudizio per la morte del suocero dell'amante, Luciano Guerra, posizione per la quale l'infermiera è stata assolta in abbreviato, su richiesta della stessa accusa.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere di Como
  2. Corriere di Como
  3. Corriere di Como
  4. Corriere di Como
  5. Corriere di Como

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ramponio Verna

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...